CORSO DI PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA 2° LIVELLO

12 luglio 2011

Per il secodno anno di fila la Consulta sport ha organizzato un corso di PNL rivolto agli allenatori e i dirigenti delle associazioni sportive. Come già detto l’anno scorso si tratta di una tecnica fondamentale nel migliorare la comunicazione tra educatore/allenatore e atleta, favorendo quindi un miglior apprendimento tecnico. Il corso, tenuto dal prof. Dario Benatti, si è svolto nel mese di luglioè durato 3 serate per un totale di 9 ore e ha visto la partecipazione di circa 25 persone.

Annunci

CORSO DI FORMAZIONE PER LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

25 maggio 2011


1° EDIZIONE PREMIO “GIANNI TAGLIABUE”

26 aprile 2011

Nel corso dell’iniziativa “Piccoli campioni crescono terza edizione” che si è svolta il 17 Dicembre 2010 è stato consegnato per la prima volta il premio “Gianni Tagliabue”, istituito dalla Consulta per lo Sport in memoria di Gianni Tagliabue. Con il premio si intende premiare ogni anno un esponente delle associazioni sportive che si è contraddistinto per la dedizione con la quale ha contribuito alla crescita dello sport bareggese.

Il premio per l’anno 2010 è stato assegnato a Marco Costa dell’associazione USOB.


CORSO DI PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA

23 agosto 2010

La Consulta ha organizzato un corso di Programmazione Neuro Linguistica rivolto ai dirigenti, allenatori e collaboratori delle associazioni sportive bareggesi e a tutti coloro che vogliono contribuire in modo efficace e professionale al perseguimento degli obiettivi di uno sport a misura d’uomo. Il corso, tenuto dal prof. Dario Benatti, si è svolto nel mese di giugno è durato 3 serate per un totale di 9 ore e ha visto la partecipazione di circa 30 persone.


PICCOLI CAMPIONI CRESCONO

23 dicembre 2009


21 ottobre 2009

Comunicato_gs_bareggese


LETTERA ALL’AMMINISTRAZIONE SUL BANDO DEL NUOVO CENTRO SPORTIVO

8 ottobre 2009

Nella Consulta dello Sport del 10 settembre scorso è stato analizzato il bando per la gestione del Centro Sportivo di Via Montegrappa, al termine della discussione si è arrivati alla conclusione che si tratta di un bando che non consente la partecipazione da parte delle associazioni sportive. Infatti, grazie alla loro struttura volontaristica, le associazioni possono tranquillamente occuparsi della custodia, pulizia e della manutenzione ordinaria dell’impianto, ma non sono in grado di farsi carico di tutte le utenze dell’impianto (così come richiesto dal bando), e tanto meno possono provare a fare un investimento di qualunque natura, data la breve durata della concessione (21 mesi). Si è calcolato un investimento previsto di circa € 100.000,00, ma il periodo limitato non consente sicuramente di rientrare di tale cifra, non lo consente alle associazioni e nemmeno a qualunque impresa commerciale. Purtroppo, il consiglio comunale aperto dello scorso 12 giugno, non è servito a far capire all’Amministrazione il tessuto associazionistico sportivo bareggese e la sua natura prettamente volontaristica e non imprenditoriale. E’ stato apprezzato l’inserimento nel capitolato dell’obbligo per il gestore di riservare 18 ore alle associazioni sportive del nostro territorio, ma si tiene a precisare che l’impianto è nato proprio per sopperire alla carenza di spazi palestre e che 18 ore non risolvono di certo il problema. Rileviamo inoltre, un cambio di rotta rispetto ai precedenti bandi di gestione di impianti sportivi, come quello relativo ai campi di calcio di via Falcone e del Parco Arcadia. Infatti, l’associazione che gestisce queste strutture, non solo non paga le utenze (a totale carico del Comune), ma usufruisce di un contributo di circa € 44.000,00. Detto questo, ribadiamo quanto già detto nel consiglio comunale aperto del 12 giugno, cioè la disponibilità della struttura a partire dal 1° ottobre. Inoltre, qualora la gara non andasse a buon fine, e l’Amministrazione dovesse riaprire il bando, chiediamo che tenga conto delle criticità sollevate e che rivolga lo stesso nuovamente in via esclusiva alle associazioni sportive.